Arturo racconta Brachetti - Arte Brachetti
53720
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-53720,eltd-core-1.0.1,,borderland-ver-1.2,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Arte Brachetti presenta

ARTURO racconta BRACHETTI

logo brachetti

ARTURO racconta BRACHETTI

 

Intervista frizzante tra vita e palcoscenico

logo brachetti

Uno o centomila? L’uomo dai mille volti, che in un battito di ciglia (o forse due) è capace di trasformarsi in mille personaggi, si racconta in una serata speciale fatta di confidenze, ricordi e viaggi fantastici. Fregoli, Parigi e le luci della Tour Eiffel, Ugo Tognazzi, le ombre cinesi, la macchina da cucire della mamma, il Paradis Latin, e le mille fantasie di un ragazzo che voleva diventare regista o papa, prendono vita in un’intervista frizzante al confine tra vita privata e palcoscenico. Sarà come entrare nel dietro le quinte della vita di Arturo Brachetti, parlando dei suoi debutti, dei viaggi intorno al mondo, della vita quotidiana, delle “mille arti” in cui eccelle e altro ancora.

Partendo dal racconto della sua storia e dal solaio in cui tutto è iniziato, l’artista italiano, senza maschere e senza trasformismi, ci farà scoprire perché è la realtà immaginata quella che ci rende più felici…

L’incontro è strutturato come un intervista e racconto di Arturo.

No spettacolo e no trasformazioni.

 

Situazione tipo “talk” con intervistatore e Arturo sul palco, due sedie, un tavolino e un grande schermo da proiezioni. Situazione informale e rilassata da chiacchiera da salotto. L’intervistatore sarà un giornalista a vostra scelta oppure una persona della manifestazione.
La chiacchierata si svilupperà seguendo un canovaccio di domande e risposte che servono ad accompagnare il pubblico attraverso la vita di Arturo tra aneddoti e ricordi.

Totale 1h20’ circa senza intervallo

Galleria immagini

Scaletta indicativa

  • Il pubblico entra a sipario aperto. Sul palco scena vuota, ci sono due solo sedie e uno schermo in fondo palco
  • Entra il moderatore, Saluto al pubblico e introduce Arturo con un video (di ns fornitura)
  • Video di presentazione dell’Artista (1’30’’) e alla fine entra Arturo. Arturo e moderatore parlano un poco e poi si siedono e parlano
  • Arturo chiama delle foto e video che vengono lanciate dall’operatore in regia
  • Ad un certo punto Arturo si alza e fa il numero del CAPPELLO in centro palco
  • Arturo e moderatore parlano di nuovo
  • Arturo si alza e fa le Ombre cinesi usando Vs schermo e usando una lampada di ns fornitura
  • Arturo e moderatore parlano un poco
  • Arturo fa il numero della sabbia
  • Fine Applausi e Saluti

Viaggio nel magico mondo della fantasia

Cappellaio matto, Ombre cinesi e Sand art

Arturo, con il solo uso di questo magico cappello, mima 25 personaggi diversi: dal Cosacco a Guglielmo Tell, da Rossella O’hara al Pompiere, dal Samurai al grande Napoleone Bonaparte.

Arturo continua la sua “storia”, raccontando che a volte, quando era solo nel solaio del nonno, si divertiva a fare le ombre cinesi con la luce della luna.
Si abbassano le luci e sulle note di Philipp Glass Arturo “scolpisce la luce”.
E grazie alle sue abili mani porta il pubblico in un viaggio fantastico tra gli animali della foresta.

Arturo racconta una storia di suoni, luci e immagini che vengono disegnate dalle sapienti mani di Arturo sulla sabbia e proiettate su un grande schermo portando il pubblico in un viaggio nel magico mondo della fantasia.

Info Tecniche

Palcoscenico
  • Dimensioni adeguate all’occasione e al luogo.
  • Min 6 x 6m, rialzato almeno 80 – 100cm
  • Presa di corrente civile 220 V a lato destro
  • n.2 poltroncine o sgabelli di scena
  • n.1 tavolino regia 1 x 1m in quinta lato destro
Video
  • Videoproiettore o Ledwall adeguato al luogo
    Min. 7000 Ansi Lumen HD 1080p
  • Schermo da proiezione (se possibile retroilluminato) min. 4x3mt
  • Tecnico video
  • Connessione HDMI da palco a videoproiettore / ledwall. Oltre i 30mt prevedere trasporto su cavo SDI o fibra ottica con relativi adattatori HDMI
Luci
  • Dotazione minima per 8 piazzati diversi e controluce RGB
  • Consolle luci e operatore
  • Hazer o Fog machine

N.B. Tutte le informazioni dovranno essere definite e concordate in base all’evento ed al luogo

Fonica
  • Mixer Audio e fonico
  • PA System adeguato alla sala
  • Monitor speakers su palco
  • Intercom tra palco e regie
  • DI Box con cavo jack 3,5mm su palco lato destro per input in regia
  • n.1 microfono gelato per presentatore
  • n.1 microfono gelato con asta
  • n.1 bodypack e ricevitore (connettore shure, sennheser, lemo o relativo adattatore per DPA micro-dot)
  • # Microfono ad archetto DPA fornito dalla compagnia
Camerini
  • n.1. camerino per artista min. 3 x 3m con acqua, tavolo, specchio, luce, stand porta abiti e WC
  • n.1 camerino per produzione con tavolo e corrente elettrica
Panoramica
  • Talk a centro palco con due poltroncine. Performance artista in proscenio. Videoproiezione su schermo o ledwall a fondopalco. Tavolo per disegno con sabbia e telecamera (forniti dalla compagnia) a vista, su palco a lato destro. Contributi audio e video da regia video con computer Mac e operatore di compagnia in quinta lato destro.
logo brachetti

Arturo Brachetti,
maestro del trasformismo

Arturo Brachetti è un artista italiano, famoso e acclamato in tutto il mondo, considerato univocamente il world Master of quick change, il grande Maestro del trasformismo internazionale. Il Guinness Book of Records lo annovera come il più veloce trasformista del mondo. Inoltre è un regista e direttore artistico attento e appassionato, capace di spaziare dal teatro comico al musical, dalla magia al varietà.

Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti nella sua carriera figurano il premio Molière (FR) e il Laurence Olivier Award (UK). Nel 2014 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo nomina Commendatore con un decreto motu proprio.

Tra i suoi libri: Le ombre cinesi (Priuli&Verlucca 2005); Uno, Arturo, centomila. Vita, magie e salti mortali dell’uomo dai mille volti (Rizzoli, 2007); Tanto per cambiare (Baldini&Castoldi 2015).

Il suo nuovo one man show SOLO, tra gli spettacoli più applauditi della scorsa stagione, riprenderà il tour europeo dall’Italia a settembre di quest’anno per proseguire il tour internazionale nelle stagioni successive.

Il più grande trasformista al mondo

2.700.000

SPETTATORI

Nel suo One Man Show

350

PERSONAGGI

Nel suo repertorio

100

CAMBI D’ABITO

In 100 minuti

GALLERIA IMMAGINI
PER QUOTAZIONI E OFFERTE CONTATTARE la PRODUZIONE  giorgio@brachetti.com
Dicono di Arturo